trattamenti sclerosanti

Trattamenti sclerosanti per le vene varicose: in cosa consistono?

I trattamenti sclerosanti consentono di eliminare efficacemente le vene varicose, cioè quelle dilatazioni permanenti delle vene delle gambe che rappresentano la fase iniziale di una vera e propria malattia, l’insufficienza venosa cronica.

Cos’è l’insufficienza venosa?

Questa patologia si sviluppa quando queste vene, a causa di predisposizione genetica o fattori acquisiti, perdono la loro capacità di drenare il sangue contro la forza di gravità verso il cuore, provocando un reflusso di sangue che tende ad auto-alimentarsi.

La presenza di varici venose, e in generale di una insufficienza venosa cronica, può generare sintomi come senso di pesantezza alle gambe, crampi, bruciore o prurito alle gambe o comparsa di edema alla gamba (cioè una gamba gonfia).
Nei casi più gravi, il ristagno cronico di sangue determina la comparsa di ulcere cutanee su base venosa, generalmente alle caviglie, che tendono a guarire difficilmente e a recidivare se non trattate in modo adeguato.

Le varici venose possono anche complicarsi con una trombosi venosa o con una emorragia, spesso abbondante e difficile da controllare.
Queste situazioni, oltre che essere pericolose, provocano un sensibile peggioramento della qualità di vita del paziente e per questo è opportuno prevenirle.

Il trattamento delle varici consente di riequilibrare la circolazione venosa migliorando il drenaggio del sangue proveniente dalle gambe, tenendo presente che l’insufficienza venosa cronica non può essere curata alla radice e che, nel corso degli anni, potranno comparire delle altre varici che potranno essere nuovamente trattate.

Lo scopo della terapia è quindi di controllare la patologia e prevenirne le complicanze, oltre che eliminare i sintomi migliorando quindi la qualità della vita del paziente.
Anche il fattore estetico ha la sua importanza, perché la presenza di varici venose spesso genera imbarazzo nello svolgimento di normali attività della vita quotidiana come lo sport, l’abbigliamento o l’esposizione al sole.

In cosa consistono i trattamenti sclerosanti?

I trattamenti sclerosanti consentono di trattare le varici iniettando una piccola quantità di farmaco all’interno della vena stessa, con lo scopo di chiuderla o comunque di ridurla, bloccando il reflusso patologico di sangue al suo interno.
Questi trattamenti permettono quindi di ottenere un riequilibrio del sistema venoso ed un miglioramento sia clinico che estetico.

I vantaggi dei trattamenti sclerosanti sono molti; si tratta di una terapia poco invasiva, con sedute di breve durata, che può essere eseguita in ambulatorio e che permette al paziente di tornare subito alle proprie attività quotidiane.
I trattamenti sclerosanti non sono sempre effettuabili, soprattutto se le vene maggiori da trattare sono troppo dilatate, ma in alcuni casi rappresentano indubbiamente la terapia di prima scelta e sono da considerarsi una alternativa valida ed efficace ad interventi più invasivi, incontrando spesso l’esigenza dei pazienti che preferiscono evitare di essere operati.

Non va dimenticato che i trattamenti sclerosanti possono avere delle complicazioni, ma queste sono rare e possono essere evitate con una buona visita e seguendo alcuni accorgimenti specifici.
Il trattamento può essere proposto alla gran parte dei pazienti, purché siano in grado di indossare una calza elastica e soprattutto possano camminare senza problemi.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.