capillari gambbe

La scleroterapia per i capillari sulle gambe: come funziona e che risultati dà?

La presenza di capillari sulle gambe rappresenta sicuramente un problema estetico ma anche il segno di una iniziale insufficienza venosa, una patologia molto diffusa nella quale le vene delle gambe perdono la loro funzione di drenaggio del sangue e tendono a dilatarsi.
I capillari sulle gambe sono le cosiddette teleangectasie, piccole dilatazioni vascolari che nella stagione estiva diventano maggiormente visibili e si associano a volte o senso di pesantezza alle gambe.

La comparsa di capillari sulle gambe, di colore rosso o blu a seconda della dimensione, è dovuta ad alterazioni del microcircolo per cui il capillare si dilata, diventa patologico e inizia a vedersi maggiormente.
Si tratta di un problema soprattutto per le donne, perché in genere provoca imbarazzo o porta comunque a precludersi la possibilità di scoprire le gambe.

Infatti, alcune abitudini o attività quotidiane particolarmente piacevoli, come ad esempio andare in spiaggia, praticare sport o indossare una gonna o un bel vestito, possono diventare fonte di disagio soprattutto nella stagione estiva.
Alcune persone, addirittura, trascurano il problema per molto tempo e rinunciano a qualsiasi trattamento, perché sono convinte che i capillari ricompaiano subito e che quindi sia inutile investire tempo e denaro per farli scomparire.
Non tutti sanno, però, che con un trattamento adeguato e alcuni accorgimenti le gambe possono mantenere un bell’aspetto anche per lungo tempo.

Capillari nelle gambe: come trattarli con la scleroterapia

La soluzione al problema dei capillari sulle gambe è rappresentata dalla scleroterapia, un trattamento che consiste nell’iniezione di una piccola quantità di farmaco all’interno di questi vasi con lo scopo di ridurli o farli scomparire.

La scleroterapia si effettua in brevi sedute ambulatoriali a distanza di alcune settimane l’una dall’altra, non è in genere dolorosa e di solito è preferibile sottoporsi a questo trattamento nella stagione invernale.
Il risultato completo si ottiene dopo alcune settimane, perché nella fase iniziale si manifesta una blanda reazione infiammatoria localizzata, del tutto innocua e destinata a scomparire in breve tempo.

Naturalmente la presenza di capillari sulle gambe non può essere eliminata in modo permanente perché anche dopo il trattamento, nel corso degli anni, il problema si ripresenta a causa della formazione di nuovi punti di reflusso di sangue e, di conseguenza, dilatazione di nuovi capillari.

Tuttavia, per avere un risultato più duraturo nel tempo è importante indossare, nell’arco del trattamento, una calza elastica adeguata, che il medico potrà prescrivere dopo aver scelto la taglia corretta ed il materiale più idoneo.

Le altre regole importanti da seguire per ottimizzare il risultato estetico sono camminare molto, evitare l’esposizione a sole, saune e bagni caldi ed evitare il fumo di sigaretta.
In questo modo si possono anche prevenire più efficacemente le rare ma possibili complicazioni, come la trombosi venosa o la comparsa di macchie di pigmentazione.

Prima di iniziare le sedute di scleroterapia è fondamentale eseguire una visita specialistica, durante la quale viene raccolta la storia del paziente e viene effettuato un ecocolordoppler mirato.
In questo modo si otterrà un quadro completo della situazione finalizzato ad effettuare la terapia in massima sicurezza e con risultati ottimali.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.